Home

info azienda / company info

QUALITA' INNOVAZIONE TRADIZIONE

GLI INGREDIENTI DI UNA CUCINA DI IORIO

 

 

 

 

Motivare il cliente a scegliere DI IORIO soddisfacendo tutto ciò che il cliente desidera da una cucina attraverso un'offerta di valore superiore per crescere proficuamente e meglio del mercato

Motivation for the customer to choose DI IORIO satisfying the customer’s requests by offering superior value to grow profitably and better than the market.

modello GLISS, link text

Le nostre cucine anche in versione zoccolo h6, link text

modello VOLEE, link text

modello OPERA, link text


Servizi / Services

altri servizi / other services
AFFIDABILITA' / RELIABILITY

Cucine durevoli , affidabili con dotazioni di serie senza compromessi. Ante con cerniere e guide ammortizzate. Pensili con fondo luminoso. Attrezzature interne pratiche.

Durable and reliable Kitchens with standard equipment without compromise. Doors with hinges and amortized guides. Wall cabinets with bright bottom. Comfortable internal equipment.

FILOSOFIA / PHILOSOPHY

Produrre le nostre cucine sapendo di dare ai nostri clienti il sapere di un vero artigiano ed essere al servizio dell'innovazione e rendere il design ad un prezzo accessibile. La nostra mentalità è ancora quella di una sana azienda familiare italiana, della quale andiamo molto fieri.

Producing our kitchens knowing we are giving our customers the knowledge of a true craftsman, being at the service of innovation and making the design at an affordable price.
Our mentality is still that of a healthy Italian family business, which we are very proud of.

RICETTA ABRUZZESE / ARROSTICINI

Gli arrosticini sono spiedini di carne di pecora o di castrato tipici della cucina tradizionale abruzzese. In alcune zone sono anche chiamati rustelle, arrustelle oppure rrustell.  La preparazione consiste nel tagliare la carne in cubetti di dimensioni molto ridotte ed infilarla in spiedini, in alcune zone detti «li cippe».

Vengono cotti alla brace, su un braciere chiamato rostelliera, dalla caratteristica forma allungata a canalina. In base al dialetto della zona viene anche chiamato «lu fucon», «fornacella», «furnacella», «rustillire» o anche «arrostellaro».

Perché l'arrosticino abbia il suo gusto tipico è molto importante la cottura, la griglia utilizzata e la temperatura del fuoco. Si mangiano sfilando uno ad uno i pezzetti di carne, tenendoli stretti tra i denti e tirando verso l'esterno il ceppo.


News

catalogo cucine completo / catalog full kitchens
Project 01!

modello VOLEE'

Project 02!

modello GLISS

Project 03!

modello BREZZA

Project 04!

decorazioni laser su ante